CELLULITE: DIETA, I CONSIGLI DEL DOTTOR DAMIANO GALIMBERTI

Ecco alcuni consigli del Dott. Damiano Galimberti sulla dieta per contrastare la cellulite

BEAUTY TIP di Sara: Consiglio di intervenire con un prodotto ad uso topico di dermocosmesi efficace e professionale: CELL-U-LIFT di Image Skincare

Per saperne di più visita: “La Selezione Esclusiva di Sara”

Qualche consiglio sulla dieta giusta per contrastare questo problema:

  • Evitare i superalcolici e non bere più di un bicchiere di vino a pasto.
  • Acqua a volontà, bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, così da giovare sia all’emuntori renale sia alla funzionalità intestinale.
  • Evitare salse, intingoli, pietanze pasticciate, scatolame, cibi preconfezionati e precotti.
  • Ridurre drasticamente il consumo degli affettati e dei latticini stagionati.
  • Cercare di evitare le fritture, cucinando a vapore, bollito, ai ferri, con padelle antiaderenti o microonde.
  • Ridurre globalmente i grassi alimentari e i grassi di condimento di fonte animale.
  • Ridurre l’apporto di sale, sia quello aggiunto alle pietanze, sia quello già presente al loro interno (esempi: insaccati e formaggi stagionati).
  • Non eccedere nel consumo di zuccheri semplici: dolci, gelati, frutta, bibite, cioccolato, caramelle.
  • Aumentare nella dieta la quantità di potassio, minerale che stimola la diuresi (cioè l’eliminazione dell’acqua attraverso l’apparato urinario), e quindi lo smaltimento dei liquidi in eccesso; ne sono ricchi soprattutto le verdure a foglia verde, i pomodori, le patate, le albicocche, le banane, i kiwi…
  • Evitare un’eccessiva fermentazione intestinale, ricorrendo di tanto in tanto a tisane a base di finocchio, malva e cumino.
  • Ricordarsi che la prima digestione si compie in bocca, attraverso una corretta ed efficace masticazione degli alimenti, pertanto occorre mangiare lentamente, seduti, con calma, masticando bene il cibo: non un fast food, bensì uno slow food!
  • Mangiare molta verdura, soprattutto cruda, dando la preferenza agli alimenti ricchi di fibre, coadiuvanti del transito intestinale.
  • Aiutarsi con prodotti alleggeriti (i cosiddetti “light”), presenti nei mercati in una gamma sempre più ampia, risultando anche di facile reperibilità; sono in grado di soddisfare i bisogni ed i gusti di tutta la famiglia, conciliando un basso apporto calorico e un basso contenuto in grassi, mantenendo sapore e gusto gradevole.
  • Effettuare una sorta di linfodrenaggio “casalingo” serale: sdraiarsi supini, gambe a squadra (anche appoggiate ad una parete) e successiva flesso-estensione del piede sulla caviglia. Si ottiene un drenaggio veno-linfatico naturale, favorevole anche alla forza di gravità, migliorando il ritorno veno-linfatico dalla periferia verso il centro, con sensazione di gambe più leggere e meno imbibite di liquidi.
Potrebbe piacerti anche